Microsoft presenta Windows 10 e molte altre novità

924518960911183759

L’evento di presentazione di Windows 10 si è concluso da qualche ora, ma in rete sembra non parlarsi d’altro. Dopo il non molto convincente Windows 8.1, la compagnia di Redmond torna all’attacco con una serie di novità che hanno fatto stampare in faccia un sorriso a trentadue a tutti i fan dell’azienda americana.

Come logico il primo a salire sul palco è stato il CEO Satya Nadella, il quale ha speso qualche minuto a ringraziare i quasi due milioni di utenti che hanno partecipato all’evento, e a fare un po’ il punto della situazione. La prima novità presentata è stato proprio Windows 10, il nuovo sistema operativo per PC, tablet e smartphone che tutti gli utenti di Windows 8.1 e Windows Phone 8.1 potranno aggiornare gratuitamente. Stessa possibilità viene data anche ai vecchi possessori di Windows 7. Gli sviluppatori dovranno invece pazientare ancora una settimana per la versione desktop e il mese di febbraio per quella mobile.

Ma parliamo di novità, con il suo ultimo aggiornamento Windows si sta trasformando piano piano in una piattaforma unica, abbandonando i rigidi schemi di software. Microsoft continuerà ad offrire supporto alle vecchie versioni, ma lasciatemelo dire, non effettuare l’aggiornamento significa perdere un sacco di novità. Per la dimostrazione di questo nuovo SO è salito sul palco Joe Belfiore, il quale ha mostrato un nuovo menu Start per quanto riguarda la versione desktop, il quale non sarà più il semplice menu a tendina che conoscevate, ma è stato ampliato fino ad occupare l’intero display. Si è parlato anche di Continuum, nuova opzione che alla rimozione di tastiera e mouse chiede se si vuole passare alla modalità touch. Cortana, l’assistente virtuale è in fase ancora di sviluppo, e per ora l’abbiamo vista posta vicino al tasto Start, in na casella di ricerca rapida. Approda il nuovo browser Spartan, con un interfaccia nuova, più simile allo stile grafico di Windows 10. Con Spartan sono state aggiunte nuove funzioni come la possibilità di salvare immagini e pagine sotto forma di appunti e di condividerle o salvarle su OneNote. Infine Cortona sarà presente anche sulla barra URL, che darà consigli in funzioni delle vostre ricerche.

52230

Anche su Windows Phone fa il suo debutto il centro notifiche e azioni, che andrà a sostituire la barra dei charm. Sempre su Windows Phone cambia l’impostazione grafica della home screen e le notifiche diventano interattive, permettendo di rispondere ai messaggi senza abbandonare l’applicazione che si sta utilizzando, un po’ come per iMessage su iOS. Miglioramenti anche per il menu delle Impostazioni, molto più organizzato, grazie alla nuova disposizione delle icone che permettono di accedere molto più rapidamente ai connettenti. Bella novità della tastiera, che ora può essere sganciata dal bordo dello schermo e utilizzata in qualsiasi parte del display, aggiunta anche la modalità dettatura in tutte le app. Infine Skype diventa parte integrante dell’app Messaggi.

Cosa dire di Office, beh sicuramente continuerà la sua avventura su mobile, ma con un design e una funzionalità migliorata, soprattutto dal punto di vista pratico. Fa il suo debutto Outlook sia su smartphone che su tablet, con il quale si potrà classificare i messaggi, scrivere email ricche di contenuti, insomma addio all’app Mail.

52225

Tra le altre app rivisitate e rese universali troviamo l’Album fotografico, che elimina i doppioni delle immagini, li raccoglie in album e li condivide tramite OneDrive. Poi Xbox Music sfrutterà il cloud per la riproduzione musicale, e infine Mappe saranno accoppiate con Cortana che segnerà il posto in cui avrete parcheggiato. Novità anche per il comparto gaming, infatti l’app Xbox assume la forma di un social, abbandonando la sua funzione di hub, grazie al quale sarà possibile controllare i giochi, i contatti e le partite salvate. Aggiornato anche Direct X che passa alla versione 12, con miglioramenti delle prestazioni e un risparmio energetico più consistente. Ultima novità del reparto gaming è la connessione con Xbox One grazie alla quale si potranno eseguire in streaming i giochi.

52229

Quando tutto sembrava ormai concluso, Terry Myerson svela due nuovi prodotti hardware inaspettati. Il primo è Surface Hub, versione 2.0 di Perceptive Pixel, cioè uno schermo XXL da 84 pollici in risoluzione 4K, dotato di touchscreen, una doppia fotocamera e una serie di microfoni. Un dispositivo dalle qualità eccezionali, con sistema operativo Windows 10 con il quale potrete fare cose che non avete mai immaginato. La seconda rivelazione è Microsoft HoloLens, occhiali con lenti oleografiche trasparenti per realtà virtuale, capace di permettervi di interagire con applicazioni e ologrammi tridimensionali tramite voce e mani. La particolarità di questo visore è che oltre ad essere estremamente innovativo, si può utilizzarlo senza connetterlo a PC o a smartphone. Lo potrete indossare ovunque e lui adatterà il mondo virtuale a dove siete, si potranno anche controllare l’email o svolgere operazioni come consultare il calendario e fare chiamate via Skype.

Le novità presentate all’evento di Windows 10 sono state veramente tante, alcune più rivoluzionarie di altre, ma sicuramente gli ultimi due dispositivi hanno veramente lasciato il segno e ne parleremo ancora nei prossimi giorni, con articoli più incentrati su ciascuno. Fatemi sapere cosa vi è piaciuto di più e cosa invece crediate sia stato copiato, nei commenti qui sotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...