Apple Watch: ecco le prime indiscrezioni dell’app di terze parti Tesla

Tesla-Apple-Watch-App-800x452Nel mese di novembre hanno fatto il loro debutto la piattaforma per gli sviluppatori, WatchKit SDK e Xcode 6.2 beta al fianco di iOS 8.2, con i quali Apple ha permesso agli sviluppatori di iniziare a creare applicazioni e software di terze parti per il dispositivo wearable. Tra i vari mockup e applicazioni concettuali comparsa in rete, è apparsa la nuova app Tesla, progettata da Eleks Labs, la quale ha permesso di capire quali saranno le opportunità e le limitazioni che gli sviluppatori dovranno affrontare con Apple Watch.

In accordo con Markiyan Matsekh, Eleks Labs afferma che le capacità tecniche di WatchKit non corrispondono alle anticipazioni dichiarate al keynote di settembre. Infatti, durante lo sviluppo della beta di Tesla, un app che permette agli utenti di controllare un modello S su Internet utilizzando una web-service API, il team di ingegneri hanno incontrato diversi problemi a causa della mancata disponibilità di funzionalità.

“Se si guardano le opzioni disponibili per lo sviluppo di applicazioni per l’Apple Watch, vedrete un quadro abbastanza pessimista. Apple non fornisce agli sviluppatori sufficienti funzionalità e strumenti. Tuttavia, possiamo sperare che le funzioni attualmente limitate per la versione beta, potranno essere utilizzate al rilascio ufficiale.”

Secondo Matsekh, gli sviluppatori non hanno accesso ad alcune funzionalità di Apple Watch, come il giroscopio, l’accelerometro, l’altoparlante integrato, il microfono o Taptic Engine, il sistema di notifiche tattili. Inoltre, nonostante il display sia touch screen, la compagnia di Cupertino ha reso disponibili solo Force Touch, che consente di visualizzare il menu di scelta rapida, infine il GPS è limitato a chi possiede un iPhone abbinato.

Nonostante le numerose limitazioni, il software multiuso di Tesla mette a disposizione dell’utente numerose funzionalità di controllo dell’auto, come ad esempio una panoramica della batteria dell’automobile, temperatura e chilometraggio, un menu di controllo per aprire o chiudere la macchina e varie schermate relative alla carica, clima e alla posizione e condizione della vettura.

In relazione a queste mancanze, il CEO di Apple, Tim Cook, ha voluto chiarire la situazione affermando che come è stato per iPhone e iPad, Apple Watch sarà caratterizzato da alcune lacune che saranno colmate nel corso degli anni. Inoltre, è in programma per il mese di aprile, il rilascio di una nuova versione di WatchKit. Apple ha anche richiesto che gli sviluppatori forniscano le loro applicazioni per la metà di febbraio, cosi da avere un discreto margine di tempo per organizzare lo Store e finire gli ultimi preparativi prima del lancio.

2 pensieri su “Apple Watch: ecco le prime indiscrezioni dell’app di terze parti Tesla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...