SAFFiR: il robot della marina americana che spegnerà gli incendi

SAFFiR demonstration - NRL Laboratory for Autonomous Systems Res

La US Navy ha presentato un prototipo del suo Shipboard Autonomous Robot antincendio (Saffir). L’ultima volta che abbiamo visto Saffir, non era che molto più di un nucleo di alluminio e due gambe, ma ora a distanza di alcuni mesi sembra più come il futuristico umanoide antincendio originariamente promesso che sarebbe stato.

“Abbiamo deciso di costruire un umanoide capace di mobilità a bordo di una nave, di aprire le porte, utilizzare le manichette antincendio, e dotato di sensori che gli permettano di vedere attraverso il fumo. L’obiettivo a lungo termine è quello di mantenere i marinai lontani dal pericolo di esposizione diretta al fuoco.”

Saffir, che è stato sviluppato dai ricercatori della Virginia Tech, è alto un metro e 10 centimetri e pesa 143 £.  I sensori di stereovisione infrarossi e il laser rotante permettono robot per vedere attraverso il fumo denso. A differenza di Atlas robot di DARPA, Saffir non può stare senza una pastoia, ma è capace di fare passi misurati e usare un idrante. Per ora, questi movimenti sono il risultato delle istruzioni dei controllori umani.

CHARLI-L1_12-12r_3168x4752

Durante un test di prova nel mese di novembre, Saffir ha lavorato in collaborazione con un piccolo drone, il quadcopter DC-21. Questo drone utilizza sensori a infrarossi e telecamere per rilevare incendi e tracciare la topografia di una zona, che può quindi comunicare al robot.

La Marina sta lavorando sulla creazione di sensori più avanzati per Saffir, oltre a migliorare le sue capacità di movimento, di pensiero e di comunicazione. I creatori del drone hanno anche in programma anche per migliorare la durata della batteria del DC-21, che attualmente supera a mala pena i cinque minuti.

L’obiettivo finale è per Saffir è quello di lavorare in tandem con gli ufficiali della Marina, non sostituirli.

“Stiamo lavorando per gruppi umani-robot. E’ quello che noi chiamiamo  forza ibrida: Umani e robot che lavorano insieme.”

6 pensieri su “SAFFiR: il robot della marina americana che spegnerà gli incendi

  1. Penso che sia la forma più efficace per potersi districare nelle situazioni più difficili. Ad esempio, salire le scale, se fosse dotato di ruote, sarebbe praticamente impossibile, o se il suo cammino venisse ostacolato, rimarrebbe bloccato ugualmente 🙂

    Mi piace

    1. si potrebbe eventualmente pensare ad una specie di cingolato, ridisegnando le scale se necessario. Certamente i robot bipedi sono lenti, a malapenna riescono a mantenere l’equilibrio e hanno un’autonomia di minuti. Non sembra l’ideale per spegnere incendi 🙂

      Mi piace

      1. Bè quello sicuro attualmente la tecnologia robotica non è abbastanza evoluta da permettere ad un robot di correre come un umano, ma credo che trattandosi di un prototipo dovranno lavorarci su ancora molto 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...