GimBall: il drone che può salvare vite umane e che vola evitando gli ostacoli

gimball-2

Vi avevo parlato qualche giorno fa di SAFFiR, il robot della marina americana, progettato per spegnere gli incendi a bordo delle navi. Oggi, vi parlerò di un altro robot, in questo caso un drone, che è stato anch’esso realizzato per svolgere il medesimo scopo, ma con una marcia in più.

Quando scoppia un incendio, la prima cosa che si può fare è chiamare i pompieri, i quali però, sono esseri umani e non sono ignifughi, perciò in condizioni particolarmente pericolose è difficile che questi possano agire tempestivamente. Nel caso in cui in casa fossero rimaste persone, si potrebbe pensare di mandare un robot all’interno dell’edificio in fiamme, ma la stragrande maggioranza dei robot moderni fallirebbero il loro compito, a causa del loro nemico numero uno, la rampa di scale.

Che ne pensate di mandare un drone allora? C’è solo un piccolo problema, i droni sono praticamente incontrollabili in edifici chiusi, ed è molto probabile che questi finiscano distrutti prima ancora di iniziare a spegnere il fuoco. Per non pensare della possibilità di ferire le persone con le eliche, cosi da portare più danni di benefici.

Insomma sembrerebbe non esserci un modo per sfuggire all’incendio, siamo spacciati. Ma permettetemi di presentarvi GimBall, una brillante versione dei moderni droni. GimBall è dotato di un nucleo centrale, circondato da una gabbia sferica che ne assegna la sua magnifica efficienza. La gabbia permette al drone di poter rotolare lungo una parete o il soffitto quando questo ci sbatte contro, mantenendo in totale sicurezza le eliche e assorbendo lo shock che subisce quando urta un ostacolo, permettendogli cosi di rimanere in aria.

La gabbia è mantenuta nella sua posizione fissa da un sistema di sospensione multiasse, che consente al drone di ruotare e rotolare indipendentemente dalla posizione dell’elica o della fotocamera posta nel nucleo. Certo il suo design non è dei più belli, visto che ricorda molto un droide di Star Wars, che invece di dare la caccia ai ribelli, salva vite umane. GimBall, oltre al suo guscio di protezione, è dotato di una telecamera ad infrarossi, che gli permette di vedere attraverso il fumo, rendendolo estremamente efficace nelle operazioni per cui è stato pensato.

Flyability è la società che si è occupata della realizzazione di questo drone, la quale grazie ad esso si è aggiudicato il premio di un milione di dollari, vincendo la gara internazionale di droni, battendo una concorrenza di più di 20 squadre. GimBall purtroppo è ancora un  prototipo, ma viste le sue enormi potenzialità, non mi stupirebbe vedere approdare il drone sul mercato mondiale già il prossimo anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...