Microsoft Surface 3 approda in Italia: ecco i dettagli

surfacered

Alla fine di marzo, Microsoft ha presentato il suo ultimo nato nel campo degli ibridi, il Surface 3 e finalmente oggi fa il suo debutto anche in Italia. Il nuovo tablet/PC di casa Redmond, successore del Surface 2, può essere acquistato sul sito ufficiale di Microsoft o in tutti i retail autorizzati in due versioni: quella con 2 GB di RAM e memoria flash da 64 GB e la seconda da 4 GB di RAM e 128 GB. I prezzi sono relativamente di 609,90 e 729,90 euro.

Il sistema operativo, come immaginabile, è Windows 8.1, aggiornabile gratuitamente a Windows 10 quest’estate. Continuando a parlare del comparto software, Microsoft ha detto addio alla piattaforma ARM a favore di Windows RT, che non è mai riuscito a convincere ne l’utenza ne gli esperti del settore. Il processore è un Intel ATOM x7, il che offre sicuramente un valido mezzo per l’utilizzo di programmi e applicazioni di un certo livello.

Il comparto hardware è veramente ben realizzato e calibrato per garantire un esperienza di utilizzo unica sia come tablet che come computer. I materiali non sono stati cambiati, e abbiamo la stessa struttura del suo predecessore. Unica differenza è una maggiore compattezza, 267 x 187 x 8,7 mm di spessore, e un peso ancora più leggero di 622 grammi. La scocca in magnesio presenta un comodo stand richiudile che permette di regolare la posizione del tablet in tre differenti angolazioni. Lo schermo è un ClearType HD da 10,8 pollici ed è un Full HD (1920 x 1280), con aspect-ratio da 3:2, decisamente più pratico rispetto ai 16:9.

Come i suo predecessori, l’ibrido supporta la Surface Pen (54,99 euro), di ottima fattura, capace di riconoscere ben 256 livelli di pressione differenti. Per la connettività abbiamo due varianti, quella solo Wifi e quella con traffico dati 4G, e Bluetooth 4.0. Non possono mancare le fotocamere a ultimare l’organizzazione da tablet: quella interna da 3.5 MP e quella esterna da 8 MP con autofocus e scansione di codice a barre; entrambe registrano video Full HD.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’aspetto di PC viene ben sostenuto dalla porta USB 3.0 full-size, una porta Mini Display e da uno slot per le schede di memoria. La batteria con 10 ore di autonomia si ricarica mediante una porta Micro-USB. Oltre alla Surface Pen, sono stati realizzati una serie di accessori compatibili, tra cui troviamo la ricorrente Type Cover (154,90 euro), una cover magnetica che funge da tastiera fisica, e la Surface 3 Docking Station, che permette di collegarsi ad un monitor esterno.

Non confondete il nuovo Surface 3 con il Surface Pro 3, dal quale differisce sotto molti aspetti. Innanzitutto il prezzo, il Surface Pro 3 raggiunge prezzi superiori ai 2 mila euro, nei quali sono racchiusi componenti dall’elevata potenza. Come i processori i3, i5 e i7, una RAM da 8 GB, uno schermo da 12 pollici (2160 x 1440) che ne permettono un utilizzo come computer da centodieci e lode.

Se vogliamo distinguere i due tablet, posso dire che il Surface 3 è sicuramente adatto agli studenti, con il quale si possono prendere appunti, ascoltare musica e scaricare le slide, insomma, avere tutto a portata di mano, senza dimenticare il divertimento. Al contrario il Surface Pro 3, si indirizza verso un pubblico più adulto, manager, per intenderci, o architetti che vogliono poter contare su potenza e praticità in un unico dispositivo.

Microsoft offre incluso nel prezzo l’abbonamento annuale a Office 365 Personal, pacchetto completo e archiviazione OneDrive fino a 1 TB.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...